Il Vaticano ha introdotto il "rosario elettronico" per i credenti tecnocrati

La Chiesa cattolica, attraverso i servizi ufficiali in Vaticano, ha compiuto un altro passo verso l'attrazione di giovani tecnologicamente esperti. Di recente è apparso in vendita il gadget eRosary, che appartiene alla categoria dell'elettronica indossabile ed è un analogo digitale del classico rosario.

Tecnicamente, eRosary è un supervisore per l'uso dei grani del rosario regolari fatti di agata nera ed ematite. Il dispositivo registra quando l'utente prega, quanto spesso, quali preghiere sceglie, quanto tempo dedica alle preghiere durante il giorno, ecc. Per fare ciò, comunica con un'applicazione su uno smartphone. Ci sono anche istruzioni per usare il rosario, testi di preghiera e utili informazioni di base.

Il Vaticano rileva che l'eRosario è stato creato per seguire lo spirito dei tempi, non è tanto uno strumento religioso quanto un dispositivo personale del credente. Ad esempio, se qualcuno vuole fare un voto e leggere un certo numero di preghiere nel tempo assegnato, il rosario lo informerà regolarmente del progresso. Proprio come un braccialetto fitness ti avvisa del numero di passi effettuati o delle calorie bruciate. Il prezzo dei nuovi articoli è anche abbinato ai gadget moderni: $ 110.

L'emergere di eRosary è stato un altro passo per il Vaticano nello sviluppo di tecnologie avanzate. Pochi sanno che Papa Francesco mantiene attivamente un account Instagram - attraverso i suoi assistenti. Telegram ha canali per la consultazione dei post e la prima app per iPhone della Chiesa cattolica è stata creata nel 2008. Uno degli ultimi grandi progetti è la creazione di una mappa dettagliata dell'interno della Cappella Sistina, dove tutti gli elementi sono stati fotografati entro 65 giorni con una precisione di 10 mm. Le 270.000 immagini ricevute ad alta risoluzione aiuteranno con possibili lavori di restauro.