Le onde sonore che passano attraverso il cranio potrebbero sostituire le password online

Un interessante esperimento è stato condotto da un team di ricercatori dell'Università di Stoccarda facendo passare onde sonore identiche attraverso i crani di 10 persone diverse. I risultati ottenuti hanno costituito la base per la realizzazione del dispositivo SkullConduct.

Come si è scoperto, i teschi di tutte le persone sono individuali, quindi le onde sonore che li attraversano hanno caratteristiche diverse, che possono essere ulteriormente utilizzate come nuova forma di identificazione. La sua efficienza raggiunge il 97%.

L'auricolare SkullConduct, composto da due piastre conduttive, si attacca alla parte superiore degli zigomi vicino alle orecchie. I creatori del dispositivo stanno già proponendo di utilizzarlo quando si lavora con un auricolare virtuale Google Glass al posto di una password per entrare nella sfera dei servizi Internet.

SkullConduct è attualmente in fase di test. I ricercatori stanno lavorando per migliorarne l'efficacia. In particolare, intendono sostituire il rumore fastidioso con un breve brano musicale o squillo.