Gli scienziati americani hanno imparato a fare il gelato istantaneo usando CO2

Due inventori della Cornell University hanno scoperto che l'anidride carbonica sotto pressione trasforma istantaneamente una massa cremosa in ghiaccio, cioè crea un vero gelato. Gli inventori affermano che il nuovo processo potrebbe sostituire la catena di fornitura che consuma energia per la consegna del gelato ai negozi di tutto il mondo.

L'idea dei ricercatori è che il gelato possa essere prodotto alla fine della catena per evitare costi costosi. Cinque anni fa, Syed Rizvi, professore di tecnologia alimentare alla Cornell e studente Michael E. Wagner, ha sviluppato un sistema che utilizza anidride carbonica pressurizzata. Quello che ottengono è essenzialmente gelato gassato. Qui l'effetto Joule-Thomson funziona: quando un liquido passa da uno stato di alta pressione a uno basso, può provocare un effetto di raffreddamento in determinate condizioni. Questo è il motivo per cui il freon e l'anidride carbonica sono così comuni nella tecnologia di refrigerazione.

In un impianto tipico, il futuro gelato viene fatto passare attraverso uno scambiatore di calore. Può essere pensato come un enorme tubo circondato da tubi più piccoli. Sono pieni di sostanze chimiche come l'ammoniaca per congelare un tubo di grandi dimensioni, ma le sostanze nocive non vengono mai a contatto con il cibo. Man mano che la miscela cremosa avanza, si raffredda istantaneamente e forma cristalli di ghiaccio. Alla fine della lama, il gelato indurito viene tagliato via.

Nel metodo Rizvi, l'anidride carbonica sotto pressione fa tutto il lavoro. Poiché il passaggio da alta pressione a bassa pressione crea un effetto di vuoto, l'anidride carbonica passa attraverso un ugello che aspira la miscela liquida del futuro gelato. Lì, il gas compresso raffredda il gelato a circa meno 70 gradi Celsius. Alla fine, viene spinto attraverso l'ugello nella ciotola e tutto avviene molto rapidamente. Il gelato secondo questa ricetta non solo è reso più veloce e più rispettoso dell'ambiente, ma ha anche un ottimo sapore. L'anidride carbonica ha un altro vantaggio: il gusto del gelato è esaltato da quel caratteristico solletico alla lingua che di solito è associato alla soda.