Il filtro in aerogel pulirà qualsiasi quantità di acqua gratuitamente e rapidamente

Lo studente post-laurea Shaobo Han dell'Università di Linköping (Svezia) ha progettato un nuovo filtro per la purificazione dell'acqua sporca o semplicemente salata, che non richiede energia per funzionare. Utilizza il calore dei raggi solari e in modo passivo fa evaporare costantemente il liquido, separandolo nel processo in vapore puro e impurità. Il principio è vecchio, ma in questo filtro è implementato utilizzando un materiale insolito: aerogel termico.

Khan ha preso la cellulosa come base, come materiale diffuso ed estremamente economico. È stato trasformato in un aerogel e rivestito su un lato con polimero organico PEDOT: PSS. È noto per essere estremamente efficiente nell'assorbire la radiazione solare, specialmente nello spettro termico infrarosso. Di conseguenza, il rivestimento si riscalda rapidamente.

Per una migliore galleggiabilità, l'aerogel è stato posto su un materiale di base poroso attraverso il quale l'acqua può filtrare. Sale attraverso i pori e raggiunge l'aerogel, dove si riscalda ed evapora. Il processo è tutt'altro che istantaneo, ma è 4-5 volte più veloce dell'evaporazione naturale dell'acqua sotto l'influenza del sole. Il vapore risultante si deposita su una piastra speciale, quindi la condensa scorre lungo lo scivolo in un contenitore di raccolta.

Un tale filtro può funzionare indefinitamente fintanto che il sole splende, il che lo rende dipendente solo dal tempo. È vero, l'aerogel stesso deve essere periodicamente pulito dalle impurità accumulate. Ma con una pulizia regolare, la sua durata è praticamente illimitata e questa tecnologia aiuterà a purificare passivamente enormi volumi di acqua contaminata.

Shaobo Han