I medici hanno imparato a trattare l'acufene cronico con la musica elettronica

La società irlandese Neuromod Devices ha sviluppato un dispositivo chiamato Lenire, che ha lo scopo di trattare l'acufene, un acufene cronico e un ronzio nelle orecchie. Questo dispositivo è diventato l'incarnazione delle idee e della ricerca di numerosi team provenienti da Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna e altri paesi. Circa 270 volontari che hanno preso parte alla sperimentazione hanno ricevuto una significativa riduzione dei sintomi spiacevoli.

Si pensa che l'acufene sia causato da un fallimento della trasmissione neurale nel cervello quando i segnali iniziano a viaggiare dove non dovrebbero. La parte del cervello responsabile dell'udito non può identificare questi segnali a causa della loro natura falsa e quindi li percepisce come rumore, ronzio. L'idea del nuovo trattamento è caricare il cervello di segnali acustici comprensibili, distrarlo dal lavoro reale e ignorare i falsi segnali. Se lasciate incustodite, senza rafforzare l'attività, queste connessioni sbagliate inizieranno a degradarsi e scomparire.

Per distrarre il cervello, viene utilizzata la neuromodulazione bimodale, in cui l'erogazione di segnali acustici attraverso le cuffie è combinata con il formicolio della lingua attraverso la scapola con l'elettrodo. I suoni sono costituiti da rumore bianco e toni musicali, che ricordano in qualche modo la musica ambientale. Sia la componente sonora che i parametri della corrente elettrica sono selezionati rigorosamente individualmente per ciascun paziente.

Queste impostazioni possono essere modificate, il che apre la possibilità di utilizzare Lenire a casa per la prevenzione permanente dell'acufene. Gli autori dello sviluppo hanno condotto un follow-up di 12 mesi di volontari, che è stato il primo nel campo dei trattamenti medici a contrastare l'acufene per così tanto tempo. E sebbene la versione commerciale del dispositivo non sia ancora pronta, lo sviluppo è in pieno svolgimento.