Il vento ha rallentato il processo di riscaldamento globale

Il processo di riscaldamento globale, di cui tutti parlano, sta gradualmente rallentando. Ciò è dovuto ai forti venti del Pacifico. Questa conclusione è stata fatta da scienziati australiani e statunitensi.

Un gruppo di dieci scienziati ha scoperto la ragione del rallentamento del tasso di riscaldamento, registrato dal 2001. Secondo loro, la ragione principale di questo fenomeno risiede negli alisei, che si sono intensificati negli ultimi due decenni. Sono stati loro a portare al fatto che le correnti calde penetrano in profondità nell'oceano (fino a una profondità di 125 metri) e l'acqua fredda, salendo in superficie, assorbe sempre più calore.

Gli esperti notano che nella situazione attuale, i potenti alisei dureranno per circa altri cinque anni. Questo è sufficiente per fare una pausa nella crescita della temperatura media annuale dello strato superficiale dell'atmosfera terrestre e dell'Oceano Mondiale. Tuttavia, seguiranno inevitabilmente un rapido riscaldamento e il cambiamento climatico.