La spettroscopia a infrarossi aiuterà nello studio della memoria visiva dei bambini

Non è un segreto che il meccanismo della memoria visiva dei bambini sia in qualche modo diverso da quello di un adulto. Per studiarne le caratteristiche in modo più dettagliato, gli psicologi dell'Università dell'Iowa hanno deciso di utilizzare il metodo della spettroscopia a infrarossi (FNIRS), sviluppato dal loro leader, il professor John Spencer.

L'argomento di studio era la memoria visiva funzionante dei bambini. Durante gli esperimenti, è stato scoperto che i bambini di tre anni sono in grado di ricordare 1, 3 oggetti e quelli che hanno un anno in più - 1, 8 oggetti. Per fare ciò, tutti i partecipanti all'esperimento hanno indossato cappelli da sci multicolori, su cui sono stati montati trasmettitori in fibra ottica. Dopodiché, i bambini si sono seduti ai computer e hanno avuto l'opportunità di giocare. Durante il gioco, i sensori hanno registrato chiaramente l'attività in varie parti del cervello del bambino.

Gli scienziati ritengono che la loro metodologia aiuterà ulteriormente a identificare le deviazioni nello sviluppo del bambino nelle prime fasi. La pratica dimostra che la memoria visiva mal funzionante di un bambino è una conseguenza di gravi disturbi: autismo, iperattività, disturbi della coordinazione e altre malattie.