Le connessioni tra i neuroni nel nostro cervello esistono in otto dimensioni

Gli algoritmi di elaborazione delle informazioni del cervello conservano ancora molti segreti. Secondo i neurofisiologi, è composto da 100 miliardi di neuroni, tra i quali ce ne sono 100 trilioni. collegamenti.

Con l'aiuto della risonanza magnetica (MRI), gli scienziati possono osservare i processi della circolazione sanguigna e gli impulsi elettrici individuali nel cervello quando una persona esegue determinati compiti. Tuttavia, quali neuroni sono coinvolti in questo rimane un mistero. Un tentativo di risolverlo è stato un progetto congiunto di neuroscienziati e matematici Bluebrain sulla base dell'Istituto tecnico federale svizzero di Losanna.

La topologia algebrica è stata scelta come metodo matematico principale, una branca della matematica che descrive oggetti e spazi che esistono in una varietà di dimensioni utilizzando equazioni. L'intero processo di ricerca è riassunto in tre video su You Tube.

Usando la topologia e il concetto di simplessi (un simplex è una figura geometrica che è una generalizzazione n-dimensionale di un triangolo), il video mostra che il nostro cervello produce molti più semplici rispetto al grafico che caratterizza gli impulsi casuali. Questo lavoro è materiale per la ricerca futura, ma a livello generalizzato, possiamo dire che l'intera gamma di connessioni neurali nel nostro cervello forma un sistema complesso che esiste in otto dimensioni. Anche una piccola parte del cervello può contenere decine di milioni di oggetti multidimensionali. Studiando la loro struttura, gli scienziati possono finalmente modellare l'attività del cervello umano.