Scienziati russi hanno scoperto un "e-liquid" superfluido

Nel corso di uno degli esperimenti con le nanostrutture, è stato registrato un comportamento insolito degli elettroni: essi letteralmente "scorrevano" come un liquido. La scoperta potrebbe portare alla creazione di una nuova generazione di elettronica "fluida" ultraveloce.

È noto dalla fisica che gli elettroni raggiungono la loro velocità massima quando non incontrano altre particelle o atomi sul loro percorso. Un tipico esempio di un tale mezzo è un vuoto completo, in cui la traiettoria del loro movimento ricorda il volo di un proiettile. Tuttavia, nessuno è ancora riuscito a simulare tali condizioni.

I fisici suggeriscono che un tale mezzo potrebbe essere fogli di grafene o nanotubi di carbonio, ma non c'è ancora alcuna conferma sperimentale di questo.

Un gruppo di fisici russi guidati da Grigory Falkovich ha scoperto che l'assenza di ostacoli non è la condizione principale per il rapido movimento degli elettroni. Inoltre, saranno in grado di muoversi ancora più velocemente, interagendo tra loro, mentre si muovono in pezzi di grafene su scala nanometrica. Il cosiddetto "fluido quantistico" risultante, come un flusso d'acqua, si piega attorno agli ostacoli in arrivo.

Gli scienziati sono convinti che un fenomeno chiamato "e-liquid" diventerà la base per una direzione completamente nuova: l'elettronica ultraveloce.