Inventore della dinamite: chi è stato il primo a "domare" la nitroglicerina?

Molti chimici nel 19 ° secolo hanno sperimentato la nitroglicerina, l'esplosivo più pericoloso. L'obiettivo era renderlo maneggevole e soggetto alla volontà umana. Come trasportare la nitroglicerina senza farla esplodere dal minimo shock, come rendere la forza dell'esplosione diretta e utile per la vita? Questi problemi sono stati risolti dallo scienziato svedese Alfred Nobel, l'inventore della dinamite.

Scoperta accidentale

Già da bambino, il futuro inventore della dinamite era molto interessato agli esperimenti chimici. In quanto figlio di un produttore svedese che ha lavorato a lungo in Russia ed era sufficientemente ricco, Alfred ha ricevuto un'eccellente istruzione in Germania e si è formato in Francia. Dopo essere diventato scienziato chimico, ha lavorato per diversi anni negli Stati Uniti in una fabbrica di battelli a vapore.

Nel 1856, l'intera famiglia Nobel tornò in Svezia e Alfred iniziò a lavorare a stretto contatto con la nitroglicerina. La scoperta è avvenuta quando, durante il trasporto di bottiglie con una sostanza pericolosa, ricoperte da uno strato di terriccio sciolto, una si è comunque rotta. Ma la terribile esplosione non è seguita. Traendo conclusioni, Nobel iniziò a sperimentare vari additivi alla nitroglicerina. Dopo una serie di esperimenti, ha creato una sostanza unica che ha mantenuto il suo terribile potere, ma è assolutamente soggetta all'uomo.

Alfred Nobel

Il 1867 è l'anno di nascita della dinamite, che ha avuto un enorme impatto sulla storia umana, decidendo gli esiti delle guerre e il destino di interi paesi. Nobel ha selezionato la composizione ottimale degli esplosivi: la farina di legno è impregnata di nitroglicerina, vengono aggiunti nitrocellulosa, sodio o nitrato di potassio. Una miscela omogenea si forma sotto forma di bricchette o cilindri con detonatori posti all'interno.

Utilizzo della dinamite

A. Dinamite brevettata da Nobel a scopo di utilizzo economico. Con il suo aiuto sono stati realizzati tunnel in montagna, sono stati interrotti canali, sono stati ripuliti i letti dei fiumi e il fondo delle baie, sono state effettuate operazioni minerarie in molti paesi, trasformando il paesaggio a beneficio dell'uomo. Questo portò a Nobel enormi profitti, costruì nuove fabbriche per la produzione di dinamite e all'inizio del 1880 possedeva venti fabbriche.

Ben presto, la dinamite iniziò ad essere utilizzata per scopi militari. Il suo primo utilizzo nel 1870 nella guerra tra Francia e Prussia ha mostrato la sua forza e la grande promessa per le campagne militari. La dinamite divenne onnipresente per la distruzione e la morte. A. Nobel ha anche ricevuto molti soldi da ogni lotto di dinamite prodotta per gli omicidi.

L'eredità di A. Nobel

L'inventore della dinamite, il "maledetto milionario", come lo chiamava la stampa, non era sposato e non aveva eredi. Un anno prima della sua morte, nel 1895, fece un testamento che lo rese più famoso della dinamite. La fortuna multimilionaria di A. Nobel per il secondo secolo è stata al servizio della vita e della prosperità dell'umanità, sostenendo chimica, fisica, medicina, letteratura e attività volte a radunare le nazioni.

Figura di cera Nobel

Ora la dinamite è usata molto raramente e solo per scopi economici. E il suo inventore è ricordato come un grande scienziato che, dopo la sua morte, ha partecipato allo sviluppo della scienza e dell'arte.