Cellule staminali addestrate elettricamente per aiutare il battito cardiaco

L'uso di cellule staminali per il trattamento delle conseguenze di gravi malattie cardiovascolari è uno dei settori promettenti della moderna cardiologia. Il problema principale oggi è l'adattamento delle cellule impiantate al muscolo cardiaco per evitare il loro rigetto.

Un modo possibile per riabilitare il cuore è creare cardiomiociti, cellule muscolari cardiache che vengono iniettate per iniezione. Un team di ricercatori della Columbia University ha sviluppato una tecnica per adattare queste cellule prima dell'impianto utilizzando la stimolazione elettrica.

Il professore di ingegneria biomedica Vunyak-Novakovich ha parlato dei risultati del lavoro:

“Abbiamo utilizzato la stimolazione elettrica per 'addestrare' le cellule, regolare la loro funzione contrattile e migliorare la loro capacità di fondersi tra loro. Dando impulsi elettrici al ritmo del battito cardiaco, abbiamo "insegnato" alla cellula trapiantata a partecipare al lavoro del cuore, stimolando la formazione delle proteine ​​cardiache necessarie e aiutandola a diventare più "adulta".

Gli scienziati stanno attualmente studiando come un cuore in maturazione sviluppa la sua capacità di battere il cuore, nonché la possibilità di impiantare in modo sicuro cardiomiociti addestrati nel muscolo cardiaco reale.