Gli scienziati sono riusciti a "mettere in pausa" le bolle di acqua bollente

Sembrerebbe che quasi tutto sia noto sul processo di ebollizione dell'acqua. Tuttavia, un team di ricercatori della Syracuse University guidato dal professor Shalabh Maroo è stato in grado di imparare molto di più bloccando le bolle d'acqua.

Usando un raggio laser focalizzato, hanno fissato una bolla di acqua bollente in una casseruola per diverse ore. Grazie a questo "trucco", sono stati in grado di indagare più in dettaglio il comportamento della pellicola più sottile alla base delle bolle di vapore. In precedenza, ciò non era possibile a causa della caducità del processo di ebollizione.

Durante la pausa, gli scienziati hanno analizzato il comportamento delle bolle d'acqua su superfici idrofobe e idrofile utilizzando acqua contenente aria disciolta e acqua degasata.

I dati ottenuti da questo esperimento aiuteranno gli scienziati a comprendere e prevedere meglio il comportamento delle strutture superficiali durante il trasferimento di calore. Diventerà anche chiaro come il processo di ebollizione dell'acqua avvenga in uno stato di assenza di gravità, quando le bolle rimangono immobili su una superficie riscaldata.

Secondo gli scienziati, i risultati della ricerca costituiranno la base delle nuove tecnologie di gestione termica nell'elettronica.