Gli inglesi hanno sviluppato la formula per il calcio di punizione perfetto

Non è un segreto che la stragrande maggioranza dei giocatori di calcio ben noti (e poco conosciuti) non differiscono per risultati speciali nel campo della fisica e della matematica, così come non ci sono stelle del calcio tra fisici e matematici eccezionali. Nel frattempo, potrebbero essere utili l'uno all'altro.

Gli studenti di Fisica dell'Università di Leicester (UK), avendo calcolato il raggio della palla, la distanza dalla porta e la densità dell'aria, hanno ricavato la formula esatta per il calcio di punizione ideale che garantisce un gol del 100%.

Hanno deciso di mettere alla prova la loro teoria in pratica durante la tradizionale fiera del Big Bang, a cui partecipano giovani scienziati britannici. Riva Kesley, un membro della squadra di calcio femminile juniores dell'Inghilterra, ha praticato e testato il "perfetto" colpire la palla. Secondo gli autori della formula, conoscendo le dimensioni della palla, la densità dell'aria e la distanza dalla porta, un calciatore può colpire correttamente, ogni volta che segna un gol.

La formula rispecchia il comportamento della palla in volo quando è influenzata dal cosiddetto effetto Magnus. A una persona che ignora la matematica, questa formula può sembrare complicata. Ma in realtà, è solo un'espressione matematica di ciò che i grandi giocatori di calcio fanno tutto il tempo prima di prendere un calcio di punizione, un calcio di punizione o un calcio di rigore.

Ad esempio, un giocatore che si prepara a tirare un calcio di punizione si trova a 15 metri dalla palla. Affinché possa volare con precisione nella porta, è necessario fornire una velocità di 35 m / s, una velocità angolare di 10 giri / s, che farà volare la palla in un arco di 5 metri.