Microscopio ad elio a scansione unico creato in Australia

Un team di ricercatori dell'Università di Newcastle guidato dal professor Paul Dastor ha sviluppato il microscopio a scansione ad elio SHeM. La sua principale differenza rispetto a un microscopio elettronico convenzionale è l'uso di fasci di ioni di elio al posto degli elettroni.

Con il suo aiuto, gli scienziati saranno in grado di studiare gli organismi di persone, animali, piante, prodotti farmaceutici e persino chip di computer senza danneggiarli o, come dice il professor Dastor, "nel loro vero stato".

Ogni nuovo tipo di microscopi ha contribuito a enormi progressi scientifici, ha detto. Grazie al microscopio ottico è stato possibile penetrare nel mondo dei batteri. Il microscopio elettronico ha reso disponibile la nanotecnologia.

Le capacità del microscopio a scansione di elio devono ancora essere valutate.

Secondo Dastor e i suoi colleghi, la loro invenzione interesserà gli specialisti nel campo dell'energia solare, della tecnologia dell'informazione e dell'industria della difesa, in particolare nella produzione di esplosivi.

“Ci auguriamo”, ha sottolineato il professore, “che con la nostra invenzione abbiamo aperto la strada a nuove scoperte, poiché il nostro microscopio fornisce una comprensione completamente nuova delle strutture a livello microscopico.