Le custodie di carta rivestite al plasma libereranno l'umanità dai batteri nocivi

Noi esseri umani siamo quasi pronti ad ammettere la sconfitta: i microrganismi hanno imparato ad adattarsi agli antibiotici. Ma in linea di principio non perderemo questa guerra, quindi invece di creare super farmaci, stiamo prestando sempre più attenzione alle tecnologie per disinfettare tutto e tutti. Il problema è che una quantità enorme di apparecchiature assortite non può essere semplicemente bollita, irradiata o sterilizzata in altro modo.

Esistono già sensori in grado di rilevare autonomamente i batteri E. coli e inviare loro la mano punitiva del sistema di difesa, ma il suo funzionamento non è economico. Alla Rutgers University, è stato proposto un approccio diverso: coprire tutto ciò di valore con coperture con un guscio di plasma attivo, che distruggerà senza pietà tutto ciò che è vivo e piccolo sulla sua superficie.

La tecnologia non è troppo complicata: una griglia di conduttori di alluminio è posata nel foglio di carta, attraverso la quale viene fatta passare una carica ad alta tensione. Ciò porta alla ionizzazione dei gas intorno a loro, quando i singoli ioni si staccano dagli atomi, formando una minuscola nuvola di plasma. A bassi costi energetici, questo è sufficiente per bruciare i microbi sulla superficie di una custodia di carta di questo tipo.

Una combinazione di radiazione termica, radiazione ultravioletta e ozono ucciderà i batteri e, grazie alla struttura fibrosa della carta, l'involucro del plasma sarà in grado di penetrare negli strati superiori del rivestimento. E anche rimanere lì per un po ', mentre il sistema si ricarica e si raffredda. Negli esperimenti degli scienziati Rutgers, è stata creata una forma di genocidio, quando una trappola carta-plasma ha distrutto il 99% dei microbi di lievito Saccharomyces cerevisiae e la stessa quantità di E. Coli.

Il risultato è un rivestimento economico, morbido e flessibile che si pulisce con diversi shock di corrente elettrica. L'efficacia dell'utilizzo del plasma contro i batteri è notevolmente superiore a quella dei metodi di sterilizzazione tradizionali, ma rimane la questione della sopravvivenza delle spore. Ma anche se gli scienziati falliscono, non abbandoneranno l'idea di creare coperture antimicrobiche attive semplici ed efficaci per tutto. Dall'abbigliamento e attrezzature mediche ai quasi marciapiedi per le strade delle città del futuro.