GoPro insegna all'intelligenza artificiale a pensare come un cane

I ricercatori dell'Università di Washington hanno posizionato una videocamera GoPro sulla testa dell'Alaskan Malamute e posizionano i sensori sulle gambe e sulla coda. In questo vestito, il cane ha preso parte alla registrazione di 380 brevi clip che dimostrano il comportamento dell'animale in varie situazioni. Questi dati hanno costituito la base del programma di addestramento per la nuova rete neurale DECADE.

Per la registrazione sono stati utilizzati 50 diversi interni: soggiorno, ufficio, parco, strada, ecc. Al cane venivano dati comandi semplici e più comuni, giocava, camminava e interagiva con diverse categorie di persone, altri cani e macchine. In ogni lezione, la posizione degli arti nello spazio, la dinamica del movimento, i suoni e le immagini visive sono state registrate in modo che l'IA potesse tracciare connessioni tra loro.

Il compito principale della rete neurale in questa fase è rispondere alla domanda "cosa farà il cane in una situazione particolare". Ad esempio, agiterà la coda sulla linea "Bravo ragazzo", ma rimarrà al suo posto. E se lanci la palla, correrà, ma esattamente come si piegherà attorno agli ostacoli? DECADE dimostrano l'inizio della scena e la rete neurale deve simulare la sua continuazione.

L'obiettivo finale del progetto è preparare una piattaforma per la costruzione di cani robotici o macchine che imitano altri animali. L'evoluzione ha già insegnato loro a trovare una via sicura nella foresta, a inseguire efficacemente la preda oa fuggire, a difendersi. E invece di inventare algoritmi per robot da zero, non è più facile imparare le basi del loro comportamento da animali reali? Nella prossima versione, l'intelligenza artificiale sarà addestrata a lavorare con l'olfatto e il tatto.