Gli archeologi hanno testato antichi strumenti di pietra con metodi ingegneristici moderni

Un team di archeologi, utilizzando metodi ingegneristici moderni, ha testato strumenti di pietra realizzati dai nostri lontani antenati: Homo habilis (Homo habilis). Come si è scoperto, i nostri antenati sapevano come selezionare abilmente le pietre per un certo tipo di attività.

Nella gola di Olduvai, nel nord della Tanzania, semplici strumenti di pietra creati da Homo habilis sono stati scoperti a lungo negli strati di sedimenti che si sono formati circa 1, 8 milioni di anni fa. Questo antico essere umano, con caratteristiche miste uomo-scimmia, era già in posizione verticale. Circa 1, 2 milioni di anni fa, è stato sostituito da Homo erectus (Homo erectus), in grado di creare strumenti di pietra più complessi.

Gli archeologi che lavoravano nella gola di Olduvai decenni fa hanno notato che gli antichi ominidi estinti preferivano certi tipi di pietra per certi tipi di strumenti. Ad esempio, la quarzite era più adatta per utensili da taglio con bordi affilati "squamosi", mentre il basalto e altre rocce vulcaniche erano più adatti per strumenti di taglio più grandi - asce manuali.

L'antropologo dell'Università del Kent Alastair Key ei suoi colleghi hanno utilizzato moderne tecniche di ingegneria per simulare la selezione dei materiali per gli strumenti Homo habilis e Homo Erectus. Le rocce più comuni per la fabbricazione di strumenti di pietra sono state selezionate come campioni: basalto, shert (scisto siliceo) e quarzite.

Una macchina speciale ha abbassato ogni campione affilato su una sezione di 2 mm di tubo in PVC e ha registrato la quantità di forza necessaria per tagliarlo, nonché l'area della superficie piegata. Per testare la durata degli strumenti, i ricercatori hanno tagliato rami di quercia aperti.

La quarzite si è rivelata la più affilata, da cui Shert non era molto "indietro". Il basalto ha le caratteristiche di "taglio" più basse. A quanto pare, i nostri antenati usavano la quarzite e lo shert nella fabbricazione di strumenti ad alta velocità per lavori "fini", mentre il basalto più forte era più adatto per le asce di pietra.