Gli scienziati di Harvard scoprono tossine batteriche e fungine nelle sigarette elettroniche

Un team di scienziati della Harvard School of Public Health. T.H. Chana ha scoperto tossine batteriche e fungine in 75 famose sigarette elettroniche negli Stati Uniti.

In particolare, il 27% di essi contiene tracce di endotossine presenti nei batteri gram-negativi che causano infezioni purulente e l'81% contiene tracce di glucano, che è contenuto nelle pareti cellulari dei funghi più dannosi. Il contatto con loro è pericoloso per la salute umana ed è causa di asma o malattie polmonari.

Il quadro generale è aggravato dall'aumento del numero di fumatori elettronici tra gli studenti delle scuole medie e superiori. Quindi, se nel 2011 ce n'erano 220.000 negli Stati Uniti, dopo 6 anni - più di 3 milioni di persone. I ricercatori hanno documentato che le sostanze chimiche che causano gravi malattie respiratorie sono tra gli ingredienti nei gusti popolari delle sigarette elettroniche.

Un'analisi del team di Harvard ha rilevato che le cartucce contenevano 3, 2 volte il contenuto di glucano degli aromi liquidi. Inoltre, ce n'era di più nei gusti con tabacco e mentolo che in quelli alla frutta.

Secondo i risultati dello studio, gli scienziati hanno formulato un'ipotesi sulla fonte di inquinamento. Secondo loro, questi potrebbero essere gli stoppini di cotone utilizzati nelle cartucce di sigarette elettroniche.