Il primo vaccino antinfluenzale al mondo è stato creato con l'aiuto di una pianta di tabacco

La base del nuovo vaccino insolito - particelle simili a virus, simili a ceppi di influenza circolanti e isolate dalla pianta del tabacco australiana Nicotiana benthamiana, allevata appositamente per la produzione di proteine ​​virali.

Il vaccino a base vegetale ha già superato due fasi di test, a cui hanno preso parte 23.000 persone. Come evidenziato dai risultati, si è rivelato non solo sicuro, ma anche comparabile in termini di efficacia con i vaccini attualmente utilizzati.

Il tallone d'Achille di tali vaccini è la loro durata limitata, poiché i virus in continua mutazione annullano la loro efficacia non appena la successiva epidemia di influenza.

La maggior parte dei vaccini antinfluenzali sono costituiti da frammenti del virus coltivati ​​all'interno di uova di gallina o in laboratorio all'interno delle cellule, il che può richiedere fino a diversi mesi dopo che gli scienziati hanno scoperto su quali ceppi influenzali sono efficaci.

Le prove cliniche del "vaccino contro il tabacco" sono state condotte con il sostegno finanziario di una società di biotecnologia canadese che ha sviluppato un metodo per la sua produzione. Il vaccino a base vegetale ha ridotto al minimo la risposta anticorpale negli anziani, cosa che ci si aspettava. Allo stesso tempo, ha contribuito a un aumento significativo del numero di cellule immunitarie in grado di rispondere alle infezioni influenzali.