Ascolta il suono di uno strumento a fiato più antico del mondo

I ricercatori francesi dell'Università della Sorbona hanno ideato un esperimento intrigante: vogliono testare come suonerebbe un corno di una conchiglia di 17.000 anni in una grotta dove vivevano persone antiche. Lo strumento musicale ha qualità sonore molto insolite, è stato creato appositamente, ma per quali scopi è un mistero. C'è una versione in cui rivelerà il suo segreto quando suonerà sotto gli archi della grotta.

Inizialmente, gli archeologi non prestarono attenzione alla grande conchiglia trovata nel 1931 nella grotta di Marsoulas nei Pirenei, la consideravano una sorta di antica ciotola. Insieme ad altri manufatti della cultura Madeleine, che esisteva 18-12 mila anni fa, è stato collocato in un museo e dimenticato per molti decenni. La conchiglia è insignificante, tale si trova oggi vicino all'Atlantico, se non per due "ma".

In primo luogo, dalla grotta di Marsoulas al mare ora sono 200 km, ed è improbabile che gli antichi lo avrebbero portato così lontano. Ciò significa che prima che la costa passasse da qualche parte nelle vicinanze e la vita di questa gente potrebbe essere collegata al mare più di quanto sappiamo. In secondo luogo, la punta rotta si è rivelata la parte più forte del guscio, è quasi impossibile farlo per caso. Come ha mostrato la tomografia, hanno lavorato duramente sul lavandino, non solo è stato convertito in un corno, ma sono stati realizzati anche dispositivi di fissaggio per il bocchino.

Il corno della conchiglia è molto diverso dagli antichi flauti scolpiti dalle ossa cave di grandi uccelli. Con esso, puoi suonare tre note diverse: C, C diesis e D, e il suono è così potente che a una distanza di un metro dal sink, il volume supera i 100 dB. Le persone della cultura Madeleine sono note per la loro sapiente lavorazione di selce e ossa, ma lo strumento musicale ricavato dalla conchiglia è qualcosa di speciale. Attualmente è il più antico strumento a fiato funzionale del suo genere.